Condividi, diffondi

 

Horace Andy

Horace Andy: una leggenda fra la musica in levare e il Bristol Sound.

In questa puntata, disponibile in podcast, attraverso le frequenze di Radio Onda d’Urto si ascolta e si parla della splendida carriera musicale di Horace Andy, famosa stella della galassia Reggae / Dub ma non solo. Una vita artistica quella di mister Horace Andy che parte in tenera età, fino al successo. Importante per la sua carriera conoscere e partecipare a tre dei più importanti dischi Trip Hop di sempre, prodotti dal duo Massive Attack. Mekis ai controlli e alla voce.

 

 


Incipit Biografia di Horace Andy

Horace Keith Hinds nasce ad Allman Town, un quartiere di Kingston. Il cugino Justin Hinds, famoso per aver fondato negli anni 60 il gruppo The Dominoes, lo introduce nel mondo della musica reggae.
 

Nel 1967, a 16 anni, registra il suo primo singolo con il produttore George Phil Pratt. Dal 1970 inizia la sua collaborazione con l’etichetta Studio One di Clement “Coxsone” Dodd, il quale per non farlo confondere dal pubblico con il cugino, già noto, gli suggerisce di farsi chiamare Horace Andy. Raggiunge la notorietà nel 1972 con il singolo Skylarking.
 

Dopo l’esperienza a Studio One, Horace Andy collabora con molti dei maggiori produttori giamaicani dell’epoca: Bunny Lee, Augustus Gussie Clarke, Leonard Santic Chin, Keith Hudson, Derrick Harriott, Winston Holness (Aka Niney The Observer), King Tubby e Prince Jammy.
 

Nel 1973 realizza il suo secondo album, prodotto da Bunny Lee: You are my Angel (su etichetta Trojan).
 

Del 1977 è invece uno dei suoi album più famosi: In the Light, registrato per l’etichetta Hungy Town di Everton Da Silva. Questo album, da tempo non più reperibile sul mercato, è stato ristampato su CD dall’etichetta inglese Blood and Fire nel 1995, accompagnato dall’intero disco dub (In the Light Dub).
 
Continua su Wikipedia
 
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.